L’intricato mondo dell’eternit: abbiamo creato questo sito no-profit, per spiegare una volta per tutte e in modo semplice, comprensibile ed efficace che cos’è e cosa bisogna fare per eliminare l’amianto per tutelare la nostra salute

Siamo un gruppo di appassionati con le giuste competenze, che operano da diversi anni in questo settore, e abbiamo deciso di fornire attraverso questo sito, tutti gli strumenti necessari per conoscere: come la legge ha affrontato l’argomento, se è veramente obbligatorio smaltirlo, le alternative, come liberarsene (incapsulamento, rimozione, movimentazione, confezionamento a norma, trasporto, smaltimento presso centri di stoccaggio autorizzati),  a quali spese si va incontro, la salute e tutte le ultime novità.

Che cos’è l’eternit

In realtà “eternit” è il nome del suo maggior produttore (che ha cessato la commercializzazione in Italia nel 1992/94), il suo nome esatto è fibrocemento o Asbesto. Quando ci si è accorti che le sue polveri erano cancerogene, era troppo tardi: grazie alla sua resistenza alla corrosione, temperatura, usura e leggerezza infatti, era stato largamente utilizzato nell’ediliza in particolare per la realizzazione di lastre di copertura: il tetto.

Bisogna fare attenzione però perchè ad oggi viene ancora prodotto in svizzera “l’eternit”, ma biologico, cioè ha le stesse caratteristiche del precedente ma non è più cancerogeno.

Problemi con il Riscaldamento Centralizzato?

Ti piacerebbe un mondo più pulito?